Bambino in forma

Asilo nido: Programma educazione lattanti

Io sono Francesca, maestra dell’infanzia, come mi piace definire questo mestiere. Quest’anno per la prima volta mi è stata affidata la prima classe del nido in cui lavoro: quella dei lattanti. Mi è stato chiesto di preparare un programma: programmare nella prima classe significa dare ordine e continuità alle attività della giornata del bambino, tenendo conto delle esigenze mostrate dallo stesso nelle varie fasi della crescita.

Le attività che proponiamo servono per affermare l’individualità, interagire e giocare, conoscere ed interiorizzare le regole.
Al nido il bambino impara a conoscere il mondo e a costruire le relazioni con altre persone che non siano solo i genitori, ma anche altri adulti e coetanei. Il bambino a quest’età si guarda intorno, esplora, maneggia, vuole capire e conquistare gli spazi, ha fretta di stare in piedi, è attivo e in cerca di conferme.
Noi educatrici stiamo col bambino, cerchiamo di insegnargli le regole di convivenza fondamentali, ma ascoltiamo anche le sue esigenze affinchè possa raggiungere un benessere sia sul piano affettivo che su quello dell’autonomia personale.

L’inserimento è la prima tappa dell’approccio con l’asilo nido ed è molto importante per il bambino, ma anche per i genitori. È fondamentale la gradualità con cui avviene per evitare il brusco distacco familiare e dargli la possibilità di conoscere pian piano il nuovo ambiente e le nuove figure di riferimento. I bambini vengono accolti quotidianamente dalle educatrici nella propria classe in un clima di serenità e gioia.
Sono necessarie innanzitutto le attività di routine relative alle cure di base del bambino: il momento della pappa, del cambio e del sonno. Durante tali attività noi educatrici cerchiamo di stimolare l’uso del linguaggio nominando gli oggetti, le parti del corpo e descrivendo le azioni che stiamo effettuando come per esempio: “ora andiamo a fare la pappa!”, oppure “ed ora tutti a nanna!”.

Ai bambini lasciamo ampia libertà di movimento ed esplorazione dell’ambiente, li si incoraggia nel raggiungimento dei vari touchpoint come gattonare o camminare, proponendogli giochi come raggiungere un oggetto.

Al nido noi educatrici cantiamo spesso e facciamo ascoltare la musica ai bimbi invitandoli a seguire il ritmo e i movimenti ad esempio con le mani o con la testa ed utilizziamo strumenti musicali come il tamburo che tanto affascina i piccoli.
La maggior parte del tempo che il bambino della prima classe trascorre al nido è impegnato in attività di routine e di gioco che consentono processi di esplorazione, familiarizzazione e conoscenza dei diversi spazi dell’ambiente.

Francesca Morrone

Potrebbero interessanti anche questi articoli:

  1. Meglio Asilo Nido o Baby Sitter?

Articolo pubblicato nel mese di ott 2009 alle 6:17 pm nella categoria Educazione. Se ti è piaciuto il post, se hai qualcosa da raccontare sulla tua esperienza con i bambini, o semplicemente per dire la tua, lascia un commento e segui le la discussione sottoscrivendoti al Feed RSS.

4 Commenti Lascia un commento

  1. Caterina 30 ottobre 2009 at 21:48 #

    E’ vero… nelle prime classi le attività da compiere non sono tante, ma fondamentali.
    Penso ai primi passi e alle prime parole e quando notiamo i primi segni del nostro lavoro. Vi assicuro che la nostra soddisfazione è unica!
    Complimenti per il sito!!

  2. Gaia 20 febbraio 2012 at 13:02 #

    Sono un’educatrice e lavoro per la prima volta, anch’io, con la sezione dei lattanti. Il tuo articolo e’ interessantissimo e lo condivido. Si potrebbe, in aggiunta a cio’, trovare una programmazione nel dettaglio (con le varie attivita’), per avere maggiori spunti. Io ne ho una ma vorrei confrontarmi. Con i lattanti non avevo mai lavorato. Grazie e in bocca al lupo

  3. Claudia 30 novembre 2012 at 13:06 #

    interessanti spunti.Gaia ti posso chiedere x favore la tua programmazione x i lattanti grazie

  4. Sana 21 ottobre 2013 at 09:05 #

    Ciao,io ho iniziato da una settimana a lavorare al nido con la classe dei lattanti e,seppur ami questo lavoro e il rapporto con i più piccini, non ho le idee molto chiare riguardo le attività ludiche da proporre.
    Sono aperta a qualsiasi suggerimento.

    Grazie mille a tutte e buona giornata :)

Lascia un commento